Archivi categoria: Greece 2006

Milos e Afrodite (quella vera)

Provenienti da mezza Europa sbarchiamo a Milos. Subito si profilano gli inconvenienti di una vacanza in gruppo e le lamentele, ma io mi tappo le orecchie e continuo a leggere Viaggio di un Cuoco di Anthony Bourdain.

L’isola ha delle spiagge molto belle e una vita sociale uguale a quella di un Kibbutz appena bombardato dagli Hezbollah: nulla. Vorra’ dire che buttero’ giu’ qualche chilo.

Milos e’ l’isola da cui proviene la Venere di Milo. E’ stata infatti ritrovata qui, in un campo. Ora troneggia senza braccia all’ingresso del Louvre.


IO BLOGGO LA MIA VACANZA CON

Questo sito partecipa a “Blogga la tua vacanza con TUI” il concorso che premia i racconti di viaggi pubblicati su siti e blog. Scopri tutte le informazioni sul concorso sul sito di TUI Italia.

Annunci

Levatacce

E’ la seconda volta in tre giorni che mi sveglio alle 5. Prima per prendere l’aereo, poi il traghetto. Basta che non diventi un’abitudine.


IO BLOGGO LA MIA VACANZA CON

Questo sito partecipa a “Blogga la tua vacanza con TUI” il concorso che premia i racconti di viaggi pubblicati su siti e blog. Scopri tutte le informazioni sul concorso sul sito di TUI Italia.

Macchiato espresso

Spingo il negare il mio essere turista al massimo. E funziona! Assomiglio di piu’ a un cameriere in pausa che ai mille turisti che pranzano. Qui sono gia’ le due e decido di concedere al mio stomaco, sveglio da 8 ore, un Giros. L’Hamburger greco: un foglio di Pita, pezzi di maiale, pomodoro, cipolle e patatine fritte. Occorre disintegrarlo con una coca cola.

 

Ruttino, sigaretta e via. Atene sembra una Roma senza i monumenti, un po’ piu’ sporca e un po’ piu’ povera. Ci sono decine di negozi di utensili, chissa’ perche’…

 

Mi compro un quaderno da 30 cent e una penna da un euro e novanta. Niente Mac al seguito quest’anno.  Scrivo sul quaderno e quando trovo un internet cafe’ trascrivo.

 

Continuo in non so quale direzione e finisco in un enorme mercato di sole carne e pesce. Quarti di bue, teste e zampe di maiale, facce di greci e di africani che mi invitano a comprare.

 

Hey, ma non vi accorgete che sono un turista?
Evidentemente finche’ taccio no. Esco dal mercato con una voglia di caffe’ che mi accompagna da mezz’ora. Starbucks!

 

Ci sono gli stessi caffe’ di New York, ma con gli ingredienti in greco sul cartello sopra la cassiera. Contratto un Espresso. Sono ad Atene da un’ora e mi sento gia’ un po’ mescolato come il caramello che Teodora mi ha aggiunto con un sorriso.


IO BLOGGO LA MIA VACANZA CON

Questo sito partecipa a “Blogga la tua vacanza con TUI” il concorso che premia i racconti di viaggi pubblicati su siti e blog. Scopri tutte le informazioni sul concorso sul sito di TUI Italia.

Appena Atene

Arrivo all’aeroporto con lo stomaco leggero e le palpebre pesanti. Stamattina sveglia alle 5. Dopo due rampe mobili entro in metro. Impressioni a caldo:

-del greco non si capisce una mazza

-le greche sono bone come il pane

-quando stanno zitti sembrano tutti italiani.

Scendo a Syntagma, l’Hotel Electra e’ li’ di fronte. Magda mi porge la chiave della stanza con le sue dita dalle unghie larghe. Doccia. Relax. Fame.

Esco senza passaporto, senza macchina fotografica, senza orologio, senza guida: maglietta, pantaloni, New Balance e occhiali. Giro a destra, poi a sinistra, poi a destra e mi lascio inghiottire da Atene. Questa e’ una vacanza low tech. Se scrivero’ sul blog lo faro’ in modo saltuario. Molte parole, poche immagini. Poi alla fine vi metto l’album di foto su Flickr e vediamo se i posti sono come ve li siete immaginati.

 


IO BLOGGO LA MIA VACANZA CON

Questo sito partecipa a “Blogga la tua vacanza con TUI” il concorso che premia i racconti di viaggi pubblicati su siti e blog. Scopri tutte le informazioni sul concorso sul sito di TUI Italia.