Archivio mensile:agosto 2008

Il Ponte di Calatrava a Venezia

Ponte di Calatrava (Venezia)

Io lo trovo meraviglioso!  Santiago Calatrava è uno dei più famosi architetti viventi, geniale e visionario: guardate le sue opere.

Il ponte è destinato a collegare Piazzale Roma (Terminal auto) con la stazione ferroviaria e migliorare la viabilità pedonale di Venezia, ma soprattutto è un forte segno di modernità all’ingresso principale della città. Dovrebbe finalmente essere inaugurato il 18 settembre, eppure si stanno creando delle assurde polemiche.

Ponte di Calatrava (Venezia)

Pare infatti che l’inaugurazione di metà settembre avverrà in sordina e senza la presenza del Presidente della Repubblica a causa delle polemiche legate allo sforamento di budget (pare 20 milioni invece dei 15 previsti, alcuni dicono 10 in totale invece) e del fatto che il ponte non ha strutture di accesso per i disabili (come quasi tutti gli oltre 250 ponti veneziani d’altronde).

La mia opinione di veneziano (emigrato e che purtroppo ci viene poco) è che finalmente ho visto un segnale di novità, di vita a Venezia dopo 20 anni di stagnazione culturale, architettonica, politica, urbanistica. Un ponte bellissimo, semplice, elegante che si inserisce con discrezione nel contesto, ma che rappresenta un segno forte per chi giunge alle porte di Venezia, sembra dire: ecco la città dell’arte che dopo secoli ancora sa produrre arte.

Il valore di un’opera del genere non si misura in euro o in accessibilità, è un ponte che dovrebbe simboleggiare la voglia di Venezia di essere città viva e moderna, dare uno stimolo ai cittadini, alle istituzioni. Pensate cos’ha fatto il museo Guggenheim per Bilbao. E invece Venezia risponde con i suoi soliti borbottii da vecchia rancorosa, che noia…

Discutere se sia costato qualche milione di euro in più o in meno del previsto (tenendo conto anche della complessità di costruire a Venezia) mi sembra davvero inutile. Non sono questi i soldi che cambierebbero Venezia e ci sono stati veri scandali molto più costosi. Polemizzare perché non è accessibile ai disabili, quando praticamente non lo è nessuno degli altri 25o ponti di Venezia, mi sembra opportunistico e basta.

Il Ponte della Costituzione (come dovrebbe chiamarsi) potrebbe essere l’occasione di dare al mondo un segnale di modernità legato a Venezia. Finalmente per una volta si può parlare di “Venezia, la città che costruisce opere d’arte” invece che di “Venezia, la città che affonda”, e i veneziani invece hanno preferito far affondare, appunto, tutto nelle polemiche. Non so se lo meritano questo ponte…

Link vari a articoli e polemiche: 123456789

Altre foto del ponte fatte da me: qui.

Le foto su Calatrava (flickr)

Annunci

Mangiare a Capoliveri (Isola d’Elba)

 Oltre al famosissimo e ottimo ristorante Il Chiasso (posto tranquillissimo a dispetto del nome), gironzolando per i vicoli di Capoliveri ho scoperto una vera chicca.

In vicolo Galliano, 1 così si presenta il miniristorante di Marcello:

Da Marcello Da Marcello

4 tavoli, lui che fa tutto: cucina e serve, ma il pesce migliore che ho mangiato negli ultimi anni.

Da Marcello - Spaghetti coi Calamari BabyDa Marcello - Polipo in galeraDa MarcelloDa MarcelloDa MarcelloDa MarcelloDa Marcello

Tags: dinner in Capoliveri, Elba Island

Elba Tennis Camp

Grazie all’ottima organizzazione dei Maestri Filippo Montanari di GoTennis e Filippo Bersani di Elba Tennis Camp è davvero valsa la pena farsi ogni giorno in Mountain Bike i 9,3 km di sterrato all’andata e i i 9,3 km di sterrato al ritorno (vedi mappa) per raggiungere il centro di Costa dei Gabbiani, alle pendici del Monte Calamita.

Percorso in Mountain Bike Capoliveri-Costa dei Gabbiani

L’Elba Tennis Camp si svolge dentro un bellissimo centro ben attrezzato, ma tranquillo, vicino alla punta sud-orientale dell’Elba, dove nidificano i gabbiani (si può soggiornare lì o fare i 9 km da Capoliveri in auto, la strada è molto agevole).

Due ore di tennis al giorno, seguite da torneo, grigliate, piscina. E’ anche un ottimo modo di smaltire un eventuale sovrappeso invernale: 6kg in due settimane è il mio record, quindi si meritano questo post 🙂

Tags: tennis, isola d’elba, elba tennis camp, gotennis, Go Tennis, Filippo Montanari, Filippo Bersani

Capoliveri, Elba

Capoliveri - Isola d'Elba (Elba Island)

Sono rientrato da due settimane a Capoliveri (Isola d’Elba). Un paesino delizioso, mare bello e pulito, enorme varietà di spiagge. Due settimane di Mountain Bike e Tennis e qualche buona cena di pesce…

Le foto le trovate qui.

Capolino a Capoliveri

Animali sociali: anche i cani e i gatti fanno social networking

*

Un post estivo, ma alla fine con dei risvolti interessanti. United Cats e United Dogs sono due social network dedicati a gatti e cani. Il vostro micio può diventare amico del gatto della vicina o di una gattina svedese. Il vostro cane può abbaiare e litigare con un mastino di Parigi o decidere di riprodursi con una barboncina di razza di Philadelphia. Scherzi a parte i proprietari dei cani hanno la possibilità di esprimere la loro creatività e il loro amore per gli animali, di conoscere persone con cui condividere esperienze, suggerimenti, problemi. Non stupisce che i due siti siano tradotti in 15 lingue e contino già decine di migliaia di “cani” e “gatti” registrati.

Ma c’è anche un altro risvolto che riguarda il marketing. I social networks per “animali” possono essere una miniera di informazioni e un’ottimo momento di contatto per le marche.

– Quale posto migliore per chi produce cibo per animali per conoscere il proprio mercato?

– E per un produttore di auto per capire come fare macchine più dog-friendly o promuovere alcune caratteristiche delle proprie vetture presso una nicchia di target molto interessante (i pets costano molto, chi ha un cane e un accesso a Internet probabilemnte è anche un buon prospect).

– E  se un tour operator volesse promuovere pacchetti con agevolazioni per chi ha animali?

Insomma, è sicuramente una delle nicchie più scanzonate del web, ma potrebbe essere interessante, e sicuramente è la conferma che i consumatori sul web oggi vanno approcciati in modo trasversale e secondo le LORO esigenze e necessità.


*= In foto Misha il gatto della settimana su United Cats.

Esplorazione urbana

2 Agosto a Milano. Parecchi gradi celsius, pochissima gente. Alle 09:15 del mattino prendo le macchine (auto+fotografica) e mi lancio in una giornata di esplorazione urbana, giro a 20 all’ora infilandomi in stradine losche, baraccopoli, periferie, angoli nascosti. Un mondo di solito ignorato. Dopo un po’ entro al Mercato Ortofrutticolo dietro via Mecenate. Non sembra nemmeno più Milano.

Ortomercato-01 Aug 2008/4 Ortomercato-01 Aug 2008/3 Ortomercato-01 Aug 2008/5 Ortomercato-01 Aug 2008/1 Ortomercato-01 Aug 2008/2

Tutte le foto QUI.

Ore 12:50, un vecchio progetto mio e di Wolly: foto dalla strada perimetrale di Linate agli aerei che atterrano.

Planespotting @ Linate 01 Aug 2008/1 Planespotting @ Linate 01 Aug 2008/2 Planespotting @ Linate 01 Aug 2008/3 Planespotting @ Linate 01 Aug 2008/4

Le foto QUI.

Cena con gamberi alla soia e limone su Twitter. Poi forse al Magnolia.

Ha ragione Max, si sta proprio bene a Milano d’estate.