Let’s-go-Li-ber-ty

liberty6

Da bravo New Yorchese la domenica vado al Madison Square Garden (The World Most Famous Arena) a vedere giocare le NY Liberty. Sono i playoff della WNBA, il MSG e’ pieno zeppo. Ho comprato dei biglietti a 10 dollari in secondo anello, ma tra il primo e il secondo tempo scendiamo a quattro file dal campo , dove sono rimasti due posti liberi. Noi siamo europei e possiamo permetterci questa scorrettezza.

liberty5

Noi siamo io e Jaime, il fratello di Ana, una mia amica spagnola. Jaime lavora a New York e siccome Santo studiava ho invitato lui.

liberty3

La partita e’ entusiasmante: il gioco e’ di altissimo livello e le Liberty, incitate incessantemente da tutto il MSG, rimontano alla grande. Il tifo e’ solo a sostegno, gli avversari non vengono mai insultati. E’ organizzato dagli altoparlanti che, quando le Liberty sono in attacco, mandano una base musicale per il coro “Let’s-Go-Li-ber-ty” o per il coro “El-ai—bi-i-ar-ti-uai”. Quando le Liberty sono in difesa gli altoparlanti mandano suoni bassi e cupi e tutto il MSG intona un gutturale “DE-FENSE, DE-FENSE”.

liberty4

Ma oltre che dalla partita il bello viene dagli spettacolini che hanno luogo durante i Time Out. C’e’ il Liberty Juke Box, in cui al pubblico vengono fatti sentire tre brani per alcuni secondi e in base all’ovazione viene scelto quello preferito. Ci sono le “Little Torches”, ballerini bambini. Le gare padre e figlio in cui un bambino col genitore deve trasportare attraverso il campo venti scatoloni di pizza senza farli cadere. E poi c’e’ la gara di esplosione di palloncini in cui due coppie genitore-figlio devono far esplodere piu’ palloncini possibili. Il segreto sta nel fatto che i genitori non possono usare ne’ mani ne’ piedi, per cui la tecnica e’ che il bambino appoggi il palloncino per terra e il papa’ ci si lascia cadere sopra facendolo scoppiare col sedere.

liberty2

A un certo punto entra in campo uno con un fucile. Ma non era un terrorista, era un “Liberty Dancer” che sparava…magliette per i posti piu’ in alto.

liberty1

La rimonta continua incessante, Becky Hammon, la star delle New York Liberty di cui indosso la maglietta, segna da tre piu’ volte e conduce la squadra alla vittoria: 73 a 65, Let’s go Liberty.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...