Archivi tag: start up

“Per Natale vi regalo una lista”

È davvero esemplare questo post di Robert Scoble che come regalo di Natale della sua azienda pubblica una serie di liste di start up (il suo business), venture capitalist etc etc facendone un post sponsorizzato su facebook. Ci insegna molte cose:
– che il valore del nostro lavoro sono le informazioni e la loro organizzazione
– che su Internet la “content curation” (cioè cercare, trovare, organizzare, taggare, aggregare, ricondividere i contenuti) spesso vale più che produrre i contenuti
– ci riconferma che il link (o l’inserimento in lista, il credit) è la vera moneta del web
– che il network va coltivato (quelle liste avranno bisogno di assidua manutenzione), ma è la vera forza di una persona, o azienda o agenzia o brand e ha definitivamente superato “il Target”
– che le liste sono come i lingotti d’oro: valgono un sacco e vanno custodite con cura
– che se mettete i credits, potete anche riciclare un regalo (o una  lista) su Internet e aggiungere valore 😉
Schermata 2012-12-24 alle 23.54.52
Annunci

TAX 2.0 – Il fisco come Venture Capitalist dell’Innovazione in Italia?

La settimana scorsa ero al Barcamp di Catania “Stati Generali dell’Innovazione”  e mi sembrava doveroso portare un contributo, visto che così usa ai Barcamp (http://it.wikipedia.org/wiki/BarCamp). Al mattino, vedendo tanti ragazzi in procinto di lanciare la loro Start Up ho pensato di condividere con loro le esperienze fatti in questi tre anni per far crescere Hagakure. In particolare, visto che si parlava di finanziamenti e Venture Capital, ho pensato di condividere le difficoltà incontrate, per poter magari essere d’aiuto a qualcuno di loro nella programmazione delle loro attività.

Così mi son messo a scrivere delle slide di getto nell’aula di Palazzo Platamone e mentre le scrivevo mi rendevo conto di come il nostro fisco, se lo volesse, potrebbe essere il più straordinario Venture Capitalist agevolando la crescita finanziaria delle giovani Start Up con una politica fiscale ad hoc che con adeguate dilazioni e favorendo i reinvestimenti. Sarebbe una politica Win Win, in cui nel medio periodo una società ha più chance di crescere e quindi pagare in futuro più tasse.

In sintesi ecco i tre punti necessari secondo la nostra esperienza per invertire la rotta, da motore di opposizione all’innovazione a propulsore dell’innovazione stessa.

1 – SALDO IVA AL SALDO FATTURA PER LE AZIENDE SOTTO I 5 ANNI (Perché una StartUp deve finanziare lo Stato? Dovrebbe essere il contrario!)

2 – CONVERSIONE FISCALE PER CHI PRODUCE UTILI E LI REINVESTE PER  ASSUMERE NEI PRIMI TRE ANNI (Reinvestendo gli utili in posti di lavoro si creano dei nuovi contribuenti che pagano le tasse l’anno dopo)

3 – FINANZIAMENTI FISCALI AD HOC PER LE START UP

Vi incollo qui sotto il video e le slide, che ne pensate?